Alessandra

PSICOLOGI

Studia, lavora e poi muori
Fai come i tuoi genitori
Cammina con le tue gambe
E ricordati i tuoi valori
Rispetta sempre le guardie
Rispetta sempre i più grandi
Se hai qualche problema, prega
Se non hai il coraggio, piangi
Trova il gruppetto che fa per te
E se manifesti e non sai il perché
Non farti domande o risulterai impreparato
Parla di tutto, ma mai di te
Parla con tutti, ma mai con loro
Trovano tutti una scusa
Ma nessuno trova un lavoro

È una storia di puttane e di televisione
E finché siamo in Italia è una storia d'amore
È una storia delicata, ma se paghi te ne parlo
Ma se paghi

Al padre di Alessandra manca suo padre
Che indubbiamente ha fatto la storia
Ma fatti due domande se per un uomo così grande
Non c'è il giorno della memoria
Ale, Ale, Ale
Ale, Ale, Ale
Ale, Ale, Ale
Ale, non c'è il giorno della memoria

Ehi, ehi
Non parlo con i poliziotti
È che hanno arrestato mio padre
Ma cazzo, dai, fatti due conti
Di cosa dobbiamo parlare?
Non fingerti povero che sei borghese
Non fingerti vero che poi sei finto
Questi ci vogliono onesti e zitti
Dimmi poi come pago l'affitto
Incazzati solo per la partita
Vestiti bene, comprati l'oro
Condanna la mafia se uccide qualcuno
Ringraziala quando ti dà un lavoro
Odia il diverso perché è diverso
Chiuditi in casa perché hai paura
Guarda Le Iene e poi Studio Aperto
Impara a vivere con la censura

È una storia di puttane e di televisione
E finché siamo in Italia è una storia d'amore
È una storia delicata, ma se paghi te ne parlo
Ma se paghi

Al padre di Alessandra manca suo padre
Che indubbiamente ha fatto la storia
Ma fatti due domande se per un uomo così grande
Non c'è il giorno della memoria
Ale, Ale, Alee
Ale, Ale, Alee
Ale, Ale, Alee
Ale, non c'è il giorno della memoria



Preview :

To download music, please download extension below :
(choose your browser)

Chrome Firefox

You will get much benefit like full speed download

Donate Fix Chrome (PC)